Centro studi

Il Centro Studi si colloca in un appartamento, di fronte a quello della Sede, in Via Gregorutti, 2, composto da tre stanze.

Le attività del Centro Studi si articolano in tre ambiti principali d’impegno: la formazione, la divulgazione e i “Progetti giovani”.

Formazione

  • Corsi per operatori e volontari già attivi in Comunità: ogni anno il Centro Studi – in collaborazione con formatori esperti negli ambiti d’interesse della Comunità – propone corsi monografici (sull’ascolto attivo, sulla gestione dei conflitti, sulla relazione d’aiuto, ecc.) e corsi d’aggiornamento (sul carcere, sulle dipendenze da sostanze legali e illegali, sul disagio psichico, ecc..) per coloro che prestano la loro opera, volontaria o retribuita, nelle strutture e servizi della Comunità.
  • Corso base per nuovi volontari: ogni anno, una o due volte l’anno, la Comunità si “presenta” ai nuovi volontari o aspiranti tali, raccontando la propria storia, le scelte educativo-terapeutiche e i servizi erogati.

Divulgazione

  • “Il Punto”: il principale strumento divulgativo della Comunità è il periodico Il Punto: uno strumento particolarmente prezioso per favorire la comunicazione interna, stimolare la partecipazione e far conoscere le attività dell’associazione all’esterno. La sua redazione è costituita soprattutto da volontari, coordinati dalla responsabile del Centro Studi, e conta sulla collaborazione di tutti: accolti, volontari, operatori, amici e simpatizzanti. Dal numero di dicembre 2006 Il Punto, grazie al coinvolgimento di un volontario iscritto all’Albo dei Pubblicisti che si è reso disponibile ad assumerne la direzione, ha potuto finalmente essere registrato presso il Tribunale di Trieste.

I Progetti Giovani

  • Il lavoro nelle scuole: I progetti all’interno delle scuole sviluppano azioni mirate a migliorare il rapporto dei ragazzi con il sistema scolastico per evitare i fenomeni di dispersione scolastica e prevenire comportamenti a rischio di devianza. Con interventi interattivi e trasversali alla normale didattica scolastica si affrontano tematiche vicine al mondo adolescenziale (identità, relazioni, comportamenti a rischio, cittadinanza attiva); si sviluppano inoltre percorsi di Peer Education, una metodologia formativa che prevede di sensibilizzare un gruppo di studenti, al di fuori del gruppo classe, per poi far realizzare a loro azioni di prevenzione a favore dei loro coetanei (dette azioni di restituzione).

Biblioteca

Dopo il lavoro di catalogazione e nuova sistemazione è stata riaperta la Biblioteca della Comunità nei locali del Centro Studi. E’ dotata di circa duemila testi attinenti soprattutto alla pedagogia, alla psicologia ed alla sociologia. In allegato è riportato l’elenco completo delle opere e delle riviste.
La Biblioteca è aperta nella giornata di mercoledì dalle ore 9.30 alle ore 12.00.
I testi possono essere presi in prestito solo dal personale interno (volontari, soci, operatori), mentre per gli esterni (tirocinanti, studenti, cittadini, etc.) è prevista solamente la consultazione in loco.
L’elenco completo delle opere e delle riviste (pdf, ottobre 2016)

Share This